Anche Rete 22 Ottobre con il Partito dei Veneti

Emanuela Munerato, ex parlamentare e tra i referenti veneti di “Rete22Ottobre” commenta così l’accordo con il Partito dei Veneti: “Rete 22 Ottobre è un comitato civico formato da persone di diverse estrazioni politiche che si riconoscono in un obbiettivo: l’Autonomia per il nostro territorio e rispetto delle nostre tradizioni culturali. Prendiamo il nome proprio da quel referendum in cui 2 milioni e 400 mila Veneti hanno riposto le loro speranze. Ci battiamo per il diritto di autogestirci il tutto nell’ambito della Costituzione, perchè la Costituzione stessa ci da il diritto di chiederlo. Purtroppo ad oggi non è arrivato nessun risultato con nessun Governo romano. Per questo abbiamo deciso di scendere a fianco del Partito Dei Veneti e partecipare alla convention di sabato perché, NO SE POL FAR DE MANCO!”.

Fabio Benetti di “Rete22Ottobre” prosegue con: “In questi giorni stiamo assistendo ad uno spettacolo vergognoso di uno Stato Europeo, la Spagna , che condanna al carcere chi lotta per l’indipendenza della propria terra. E la cosa più triste è l’assordante silenzio di partiti che si  sono spesso vantati di essere autonomisti se non indipendentisti. La solidarietà al popolo catalano e agli uomini finiti sotto processo per avere organizzato manifestazioni pacifiche per la libertà della loro terra va gridata con  forza! Faccio poi notare come i catalani manifestazione a Barcellona e non a Madrid. Per questo noi veneti domani saremo a Padova e non a Roma!”

Giacomo Mirto Coord. Regionale del Partito dei Veneti: “Il PdV ogni giorno si rafforza in tutto il territorio veneto. Stiamo costruendo un Partito plurale ma con un progetto ben chiaro, fattibile e definito: l’autogoverno del Veneto. Un grazie a Rete 22 Ottobre per aver creduto in questo. Sono sicuro che il tempo dei partiti nazionali in Veneto è ormai finito. Il futuro del Veneto lo decideranno solo i veneti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.