E’ questo il Veneto che vogliamo?

Fanghi tossici nei campi l’equivalente di 5 mila tir, 150.000 tonnellate di fanghi contaminati da metalli pesanti, idrocarburi ed altre sostanze inquinanti, coinvolto anche il Veneto

Leggo disgustato questa notizia e mi chiedo, è questo il Veneto che vogliamo? È questo il rispetto che nutriamo per la nostra Madre Terra veneta, che per secoli i nostri avi hanno saputo coltivare e valorizzare, sfamando intere generazioni passando tra guerre e carestie? Noi del PdV diciamo NO! Non è questo il futuro che vogliamo per il nostro ambiente, per la nostra agricoltura.

Mi accorgo che sempre più spesso viene a mancare ogni pur che minima forma di Rispetto, verso il prossimo come verso il territorio. Chi ha messo in atto queste azioni criminali, non ha pensato alle conseguenze, a quanti si sarebbero ammalati, a quanti metalli pesanti avremmo ingerito mangiando cibi contaminati coltivati da ignare aziende agricole convinte di utilizzare dei normali fertilizzanti animali.

Il Veneto che vogliamo è un territorio libero e sano, dove fin dalla tenera età si insegni il Rispetto e l’Amore per la propria terra, dove si valorizzino al massimo esperienze di vita a contatto con la Natura, dove l’Agricoltura sia chiamata alla massima attenzione per produzioni di qualità e salubrità nella piena tutela dei consumatori, e dove chi commette simili attentati alla salute pubblica debba espiare pene esemplari non essendo degno di essere chiamato uomo ma bollato a vita come criminale.

Partito dei Veneti è anche questo, attenzione all’ambiente e amore per il territorio che da secoli ci rappresenta.

Cesare Busetto (Segretario PdV)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.